Unioni civili: 940 emendamenti presentati, continua l’ostruzionismo

1
487
Senato
Senato

Scaduto il termine per la presentazione degli emendamenti per il ddl sulle unioni civili: 940 in tutto, 550 a firma Lega Nord. Nicola Molteni (Lega Nord): “Guerra su tutta la linea”.


Di Emanuele Longobardi.

Pioggia di emendamenti sul disegno di legge sulle unioni civili, il cosiddetto “DDL Cirinnà”. Ieri, alla scadenza della presentazione delle proposte di modifica del testo, la segreteria ha registrato ben 940 emendamenti.

Ostruzionismo anche alla Camera.

Le centinaia di proposte di modifica al disegno di legge sulle unioni civili riaprono la questione ostruzionismo. Questa volta il Partito Democratico non ha presentato emendamenti, ad eccezion fatta dell’On. Michela Marzano, che ne ha presentati 7 a titolo personale. Intenzionati invece a fare ostruzionismo i leghisti che da soli hanno presentato ben 550 emendamenti.

L’On. Nicola Molteni (Lega Nord) ha infatti dichiarato a L’Espresso: “Vogliamo fare una guerra su tutta la linea, con gli strumenti consentiti, ostruzionismo compreso”.

I continui slittamenti.

L’On. Micaela Campana, relatrice del DDL sulle unioni civili alla Camera, ha dichiarato pubblicamente che gli emendamenti saranno illustrati a partire da mercoledì prossimo e che la legge sarà discussa a maggio, a data da definire. Sembra, dunque, profilarsi un ulteriore slittamento dell’ipotetica approvazione del disegno di legge: la stessa On. Micaela Campana, infatti, meno di un mese fa aveva rassicurato la comunità LGBT italiana che le unioni civili sarebbero diventate legge entro la fine di maggio.

Facebook Commenti

commenti

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

20 − cinque =