Sadiq Khan è il primo sindaco di Londra musulmano, pro nozze gay

1
2765
Sadiq Khan
Sadiq Khan

Sadiq Khan conquista la poltrona di sindaco di Londra. Sarà il primo sindaco musulmano, pro nozze gay, nella storia della metropoli cosmopolita.


Di Andrea Miluzzo.

Ce l’ha fatta Sadiq Khan a conquistare la poltrona di sindaco della città di Londra, dopo una campagna elettorale che lo ha visto favorito e sempre in testa nei sondaggi. Figlio di una famiglia di immigrati pachistani, sarà il primo sindaco musulmano nella storia della città.

Consacrato dalle elezioni primarie del partito Laburista, l’11 settembre 2015, Khan può contare sulla carriera come avvocato dei diritti umani, segnata da azioni contro la polizia, cause sul diritto del lavoro e contro le discriminazioni.

Nel 2005 entra alla camera dei Comuni come parlamentare.

Il suo “sì” ai matrimoni gay gli costò, nel 2013, una fatwa di un imam di Bradford, che considerò “blasfemo”, da parte di un uomo di fede musulmana, l’appoggio alla battaglia per i diritti omosessuali e il sostegno alla nozze gay.

Il partito Laburista ha creduto in lui e nel significato simbolico della sua candidatura: chiunque, da qualsiasi storia provenga, ha il diritto di aspirare al ruolo di sindaco della città, se la sua personalità è forgiata nella cultura della valorizzazione delle differenze e nella condivisione di valori comuni, quali rispetto e pari opportunità.

Già, perché Londra è così.

“Poco importa se è musulmano o no – dice un’anziana signora – l’importante è che faccia qualcosa anche per i più poveri, a partire dalle case”.

Londra, per sua fattispecie è considerata una metropoli cosmopolita. Fedi, culture, nazionalità, storie diverse convivono senza invadere campi altrui.

Così come dovrebbe essere, almeno in linea di principio, in una città ideale, al netto delle problematiche irrisolte, dei brulichii malavitosi dei sobborghi di periferia e degli integralismi pluripartisan.

Facebook Commenti

commenti

1 COMMENTO

  1. Londra è anche la città dove in molti quartieri dalla forte presenza musulmana le ragazze “poco vestite” vengono accerchiate da idioti che dicono loro “questo è un quartiere musulmano e ti devi vestire, pu***”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 − nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.