Addio a Flavia Madaschi, mamma Agedo che combatteva per i diritti LGBT e mamma di tutti

0
429

Flavia MadaschiQuesta notte si è spenta Flavia Madaschi presidentessa del circolo bolognese di “Agedo“, Associazione di Genitori di Omosessuali.
Ha dedicato la vita alla lotta per i diritti LGBT; lotta che in Italia andrebbe ampliata, visto che il percorso di civilizzazione culturale e legislativo è ancora in alto mare.
Era una donna forte e armata di quel coraggio tipico di chi crede fermamente che le battaglie civili possano cambiare realmente la società. Sapeva condire i suoi interventi con attacchi durissimi contro le violenze fisiche e verbali di stampo omofobo e il bigottismo oscurantistico che aleggia ancora; ma usava estrema dolcezza nello spiegare agli altri genitori che essere gay, lesbica, trans è parte della normalità della vita e che compito dei genitori è combattere a fianco ai propri ragazzi e ragazze per costruire un mondo migliore, all’altezza dei sogni che qualsiasi adolescente deve poter realizzare.
La cerimonia laica per l’ultimo saluto da parte della comunità che l’ha sempre amata, si terrà in forma pubblica sabato 10 gennaio alle 11.00 al Cassero, a Bologna.

Vogliamo ricordarla riproponendo il suo discorso dal palco del suo ultimo Pride bolognese, momento in cui disse:

«Gli omofobi sono vigliacchi. È facile in quattro o cinque circondare una persona. Ma quando come oggi i numeri s’invertono, tutto cambia. E questo avviene solo per un giorno, perché nel resto dell’anno è una battaglia continua per i nostri figli. Una battaglia per vedere rispettata la propria identità e per vedere riconosciuti i propri diritti».

Addio Flavia.

Facebook Commenti

commenti

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × 2 =