Anonymous piazza bandiere rainbow e messaggi pro gay in 200 profili ISIS

1
1349
anonymous attacca siti isis
anonymous attacca siti isis

Anonymous attacca i canali social dell’ISIS con messaggi pro gay. Questa mattina il gruppo di hacker ha tappezzato di bandiere rainbow e di messaggi d’amore pro LGBT più di 200 profili pro-ISIS.


Di Christian G. Moretti.

A seguito dell’attacco di Orlando, non si è fatta attendere la reazione di Anonymous.

In passato il gruppo di hacker si era scagliato contro gli organizzatori del Family Day di cui aveva oscurato il sito del Family Day con un messaggio contro omofobia e bullismo nelle scuole.

Questa mattina, invece, più di 200 profili pro-ISIS sono stati tappezzati di arcobaleni e messaggi pro-LGBT.

Opera di un Hacker che ha deciso di attuare la sua vendetta verso chi, come ISIS, semina morte, odio e intolleranza.

L’hacker ha dichiarato sul sito d’informazione Newsweek: “L’ho fatto in ricordo di tutte le vite perse a Orlando. L’ISIS ha diffuso odio e lodato l’attacco, quindi ho pensato di difendere coloro che sono deceduti. La presa di vite innocenti non può essere perdonata”.

Un gesto forte e simbolico, dunque, che riafferma ancora una volta quanto Anonymous sia impegnato nella difesa delle libertà.

L’ISIS sfrutta l’immensa forza dei social media per indottrinare e per azioni di propaganda, un attacco informatico del genere, quindi, sferra un duro colpo al Califfato e crea non pochi grattacapi per chi gestisce questi account. Anonymous, quindi, colpisce il cuore del sitema di reclutamento e di coordinamento delle milizie islamiste.

Come sempre, senza violenza e, a differenza delle vittime, senina amore ed uguaglianza.

Facebook Commenti

commenti

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette + 13 =