Bagnasco ancora contro i gay

0
725

[Attenzione! Questo post – come tutti quelli che precedono il primo articolo pubblicato direttamente sul sito, il 30 ottobre 2014 – è tratto dalla vecchia pagina Facebook che ha preceduto la creazione del sito]


[shareaholic app=”recommendations” id=”11600284″]

Bagnasco: “Lo scopo è sconfiggere bullismo e discriminazione contro i gay in realtà si instillano nei bambini preconcetti contro la famiglia tradizionale, una dittatura che tende ad annullare ogni diversità” (fonte TG2)

Ma cardinale, come è immaginabile un tale capovolgimento, in mala fede, della realtà? Non è ancora vietato da dio dare falsa testimonianza?
Siete voi a indottrinare la società intera e i bambini di preconcetti contro le famiglie non “tradizionali”. Noi, è proprio contro i vostri pregiudizi che lottiamo. Voi opponete i vostri preconcetti personali alla verità oggettiva delle dimostrazioni scientifiche e nessuno vuole impedirvi di continuare a farlo. Ma non è compito della scuola indottrinare i bambini di credenze religiose; la scuola, al contrario, è obbligata a schierarsi dalla parte della diffusione della scienza, unica verità dimostrabile.

La nostra è, semmai, una lotta contro una visione stereotipica della famiglia tradizionale, che, tratteggia l’eterosessualità dei genitori come UNICO sigillo di garanzia della serenità familiare e come motivo di superiorità di quel modello familiare, a discapito di altri. Siete voi a scagliare quel modello, che definite ‘SUPERIORE’, CONTRO altri tipi di famiglie; noi non ci definiamo superiori, ma, semplicemente, ALTRI. E non vi limitate, nemmeno, a definire gli ALTRI modelli ‘inferiori’, ma vi esponete addirittura fino all’ingerenza politica e alla lotta perchè le istituzioni (di uno Stato laico, quale l’Italia) giudichino tali famiglie, che già esistono, immeritevoli d’esistenza, di tutele e di diritti.
Da parte nostra, invece, sarebbe completamente fuori da ogni logica una lotta contro le famiglie tradizionali. Non perdete mai di vista il fatto che noi siamo figli di famiglie “tradizionali”. Insieme alle nostre madri, ai nostri padri, alle nostre sorelle e ai nostri fratelli, noi siamo famiglie “tradizionali”. Che insensatezza sarebbe creare pregiudizi contro le nostre famiglie di provenienza?

Noi vorremmo annullare le diversità? E’ l’esatto contrario: noi siamo la diversità che voi avete annullato. Noi promuoviamo e difendiamo la diversità e non vi vogliamo uguali a noi; voi ci volete, semmai, uguali a voi e invischiati nella vostra ipocrisia.

Voi siete contro i diritti umani di una minoranza; noi siamo a favore anche delle minoranze religiose, ma contro l’ignoranza, la perfidia, la mala fede.

Facebook Commenti

commenti

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × cinque =