Chiesa Metodista elegge prima vescova apertamente lesbica

0
483
La reverenda Karen Oliveto sarà la prima vescova lesbica della Chiesa Metodista dell’Arizona. Prima omosessuale a rivestire un incarico così importante in una chiesa che non riesce ancora ad aprirsi verso il pieno riconoscimento dei diritti LGBT. Tre i candidati gay alle elezioni episcopali nelle varie giurisdizioni.

Di Flavia Viglione.

La Chiesa Metodista Unita americana ha eletto la sua prima vescova apertamente lesbica.
La Reverenda Karen Oliveto è stata scelta nella giurisdizione occidentale della chiesa di Scottsdale, in Arizona. L’ecclesiastica ha 58 anni ed è lesbica dichiarata.

Erano tre i pastori apertamente omosessuali candidati alle elezioni episcopali nel corso dell’incontro fra le varie giurisdizioni.

Primo membro gay in una chiesa omofoba.

Il metodismo, espressione del protestantesimo, conta oggi oltre 12 milioni di membri in tutto il mondo. Tuttavia, nonostante varie aperture, rimane profondamente divisa sul tema dei diritti LGBT. Infatti, sebbene il matrimonio omosessuale sia legale in America dal 2015, per la Chiesa Metodista “la pratica dell’omosessualità resta incompatibile con gli insegnamenti cristiani”.

“Oggi abbiamo compiuto un passo in avanti verso l’inclusione in una società d’amore – scrive la neoeletta Oliveto in una dichiarazione pubblicata sul sito della Chiesa -. Nonostante ci stiamo muovendo in quella direzione, la meta è ancora distante. Ma stiamo procedendo verso la perfezione”. 

Facebook Commenti

commenti

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

12 + 8 =