La Chiesa s’inchina alla mafia

0
949

Sant’Onofrio (Vibo Valentia) – Prefetto di Vibo Valenzia commissaria processione di Pasqua (affidando il trasporto delle statue ai volontari della protezione civile) per infiltrazioni mafiose: i mafiosi trasportano le statue per ostentare il loro potere dinnanzi alla cittadinanza. Vescovo e cittadini arrabbiati non gradiscono la decisione e annullano del tutto l’evento folkloristico.
L’ennesima dimostrazione dell’intrigo chiesa-mafia-politica.

Del resto, anche nel 2010, proprio lo stesso vescovo aveva già dovuto annullare la processione per una sparatoria intimidatoria contro l’abitazione del priore della confraternita che organizza la festa.
In base a quanto riportato, in quell’occasione, da Sky tg24, «secondo un collaboratore di giustizia, tutti i neo-affiliati, che vengono “battezzati” durante l’anno, sono tenuti a fare la loro prima apparizione pubblica in occasione della processione, portando sulle spalle la statua di S. Giovanni, che simboleggia forza e comando». La chiesa si inchina alla mafia. Ancora.

Facebook Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici + 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.