Firenze, la Metropolitan Community Church prega per le vittime di Orlando

1
887

Con una veglia di preghiera a Settignano, la Metropolitan Community Church commemora le vittime della strage di Orlando: ” Mai più odio”.


Di Christian Moretti.

Si susseguono gli eventi organizzati da associazioni e comunità laiche e religiose in Italia, a seguito della strage di Orlando. Supporto alla comunitá LGBT colpita da questo tragico evento e un secco ‘No’ a chi fomenta odio, omofobia e discriminazione, giungono da varie città del mondo.

In questo contesto di solidarietà, una veglia di preghiera é stata organizzata a Firenze, presso la Casa del Popolo di Settignano, ieri, 14 giugno alle 21, dalla  Metropolitan Community Church (MCC)

La MCC è una fratellanza universale di oltre 200 chiese sparse in 35 paesi che nasce dal movimento gay e lesbico americano a fine anni sessanta e che celebra da oltre quarant’anni i matrimoni tra persone dello stesso sesso in tutto il mondo. Da novembre 2014 esiste anche la comunità di Firenze.

“I nostri cuori e le nostre preghiere vanno alle famiglie e agli amici delle vittime – ha detto la Rev. Dr. Nancy Wilson, moderatrice mondiale della Metropolitan Community Church -. Questo è stato un omicidio di massa intenzionale di lesbiche, gay, bisessuali, transgender e persone queer nel mezzo del mese dell’orgoglio omosessuale e nel più popolare bar a Orlando”.

“Siamo sconvolti e addolorati per questo atto di una brutalità fuori ogni immaginazione – ha aggiunto il Rev. Andrea Panerini, pastore della MCC di Firenze -. Tutto ciò pone al centro della scena pubblica il problema mai risolto dell’omofobia e della facile detenzione di armi”

“La preghiera – continua Panerini – si deve trasformare in azione sociale e politica affinché atti di questo genere non si ripetano mai più”.

Facebook Commenti

commenti

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

otto + 17 =