“Ho fatto l’amore con me”: il singolo di Eleonora Magnifico, transgender pugliese

0
1263
Eleonora Magnifico
Eleonora Magnifico

Ho fatto l’amore con me, mi sono amata da me e figuriamoci se, se ci cascavo con te”. Così cantava Amanda Lear nel 1979. Con un testo scritto da Giuni Russo, Cristiano Malgioglio e Maria Antonietta Sisini, “Ho fatto l’amore con me” è stata una canzone cult degli anni ’80. Oggi torna a rivivere e lo fa in chiave elettro-pop grazie ad Eleonora Magnifico.

La cover della cantautrice pugliese, lanciata a gennaio di quest’anno, da oggi è disponibile.

Anche nel video, atmosfere elettroniche e ipnotiche e il pathos irriverente e trasgressivo tipico degli anni ’80 si combinano e danno vita ad una una versione che, anche grazie alla collaborazione con i Redum Alone, non cade affatto nel banale, ma anzi dimostra originalità e maturità artistica.

Il pezzo, scelto su suggerimento dello stesso Malgioglio, è frutto di una scelta non casuale. “Giuni Russo è nel mio cuore da sempre. In più, il brano è così di nicchia da sembrare praticamente nuovo!”

CHI E’ ELEONORA MAGNIFICO? Ironia e irriverenza coniugati con l’amore per le dive del passato come Milva, Dalida, Mia Martini e Giuni Russo. Questa è l’arte di Eleonora Magnifico, cantautrice e performer pugliese. Madrina del Puglia Pride dello scorso anno, è in prima fila nella lotta per la promozione e difesa dei diritti LGBT. In questi giorni è in tutta Italia per promuovere la sua cover di “Ho fatto l’amore con me” (Faro records).

“Attraverso l’arte ho ritrovato la conferma e l’affermazione di un’identità femminile che appartiene al mio essere da sempre. Amo esprimermi usando l’ironia e senza mai (mi auguro) prendermi troppo sul serio” – così si descrive Eleonora Magnifico in un’intervista di qualche tempo fa.

L’artista è diventata un punto di riferimento per la comunità queer con il brano “Sono venuta”, uscito qualche anno fa e conosciuto soprattutto per il video che, con una modalità a tratti “trash” ironizza su un luogo, lo stadio di Bari, da tempo dedicati ad incontri ben più intimi di quelli sportivi.

Facebook Commenti

commenti

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × 1 =