Monica Cirinnà celebra l’unione civile del sindaco gay

1
2053
Giorgio Zinno con Monica Cirinná

La senatrice dem accetta di celebrare le nozze di Giorgio Zinno, sindaco di San Giorgio a Cremano, e Michele Ferrante. Oggi la cerimonia a Villa Vannucci.


Fascia tricolore per Monica Cirinnà. Sará la pasionaria dei diritti LGBT – colei che ha dato il nome alla legge – ad ufficializzare questa unione. La cerimonia si terrá oggi, alle 16, presso l’arena del parco di Villa Vannucchi a San Giorno a Cremano.

“Abbiamo fatto una scelta simbolica volevamo una persona che si fosse battuta per i nostri diritti“, ammette lo stesso Zinno.

Fra i numerosi invitati: molti consiglieri regionali, insieme con alcuni sindaci della regione Campania.

L’annuncio fu dato lo scorso luglio. Zinno é il primo sindaco apertamente omosessuale ad unirsi civilmente al suo compagno.

Non siamo marziani, ma coppie che vogliono onorare una promessa

Ha affermato il sindaco, ribadendo che si tratta di una unione piena, una unione in tutti i sensi. “Il rito civile serve anche a dimostrare – ha continuato – che siamo coppie che vivono insieme da anni nella normalità.”

“L’idea è maturata – ha spiegato Zinno – perché sono già diversi anni che stiamo insieme. Anche se non è un matrimonio vero e proprio per me resta un momento importante che vivremo con le famiglie, gli amici e i compagni di partito.

Facebook Commenti

commenti

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 + 6 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.