Nuova pagliacciata delle sentinelle in piedi: lottare contro le oscure forze del male fino al 30 gennaio

0
1112
Sentinelle in piedi la nuova santa inquisizione
Sentinelle in piedi la nuova santa inquisizione

Ecco la nuova trovata delle sentinelle in piedi. Organizzeranno turni per pregare 24 ore su 24 contro le Unioni civili e dichiarano che la loro non è un’azione politica: si riuniscono per contribuire alla forza del Bene nella sua “battaglia escatologica” contro il Male, ovvero contro i “dominatori di questo mondo di tenebra e gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti”


di Flavia Viglione.

Questa volta le sentinelle in piedi hanno fatto davvero  bene i compiti a casa. Si sono organizzati per svolgere una veglia in piedi che vada avanti durante le ore del giorno e della notte, programmata in dettaglio seguendo un preciso calendario di preghiera che scandirà le loro ore in piedi. Nel loro nuovo sito, creato appositamente per l’occasione, è pubblicata una preghiera specifica da ripetere ad oltranza dalla giornata di oggi e domani fino alla fine della veglia. Sullo stesso sito, è possibile prenotare i propri 60 minuti di “guardia”, al fine di offrire un più efficace servizio di raccoglimento di fedeli intenti ad invocare l’aiuto dal cielo.

La scrittrice Costanza Miriano, una dei principali sostenitori della ‘dimostrazione’, spiega quanto sia necessario “pregare, pregare moltissimo” per “chiedere con tutte le forza che Lui intervenga” per preservare la libertà dell’uomo tanto violata dalla possibile approvazione di una legge così contro natura.

Gli invasati ultracattolici dichiarano di riunirsi per contribuire alla forza del Bene nella sua “battaglia escatologica” contro il Male, ovvero contro i “dominatori di questo mondo di tenebra, e gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti”.

Ecco il testo integrale della cosiddetta preghiera:

Ora, Maria, ti preghiamo perché la legge sulle cosiddette “unioni civili” non passi.
Te lo chiediamo da ora fino al giorno fissato per l’approdo in parlamento e per i giorni della discussione.
Con fiducia e insistenza ci uniamo per chiedere il tuo aiuto.
Perché la famiglia cessi di essere oggetto di gravi attacchi e trovi invece coraggiosi sostenitori e difensori che la riconoscano come il luogo del manifestarsi della bellezza della complementarità uomo-donna. Una bellezza a cui il mondo non può rinunciare. Ogni tentativo di snaturarla e deturparla fallisca.
Venga riconosciuto che solo tale unione è in grado di generare la vita nel rispetto della vita e che solo la riscoperta e la valorizzazione della differenza sessuale conduce al vero rispetto dell’altro, a relazioni armoniche, collaborative e responsabili.
Ora, Maria, ti preghiamo perché i bambini non siano considerati mai il diritto di qualcuno, ma doni prezioni, tesori unici e irripetibili da difendere sempre e comunque. Non sia negato il loro diritto a conoscere i propri genitori e a crescere con un papà e una mamma e la loro infanzia non sia violata.
Le giovani generazioni non siano ingannate con illusorie prospettive di felicità e false idee di amore che in realtà negano ciò che promettono.
Vergine potente, per questo noi ti affidiamo:
– i nostri governanti e i parlamentari che hanno il potere di fermare questa legge. Illuminali, convertili, scuoti le loro coscienze, perché non si rendano responsabili di una tale legge in grado di ferire ulteriormente questa umanità già sanguinante.
– tutti coloro che lavorano e si adoperano coscientemente per distruggere la creatura più bella da Dio creata, cioè l’uomo, il suo cuore e la sua natura. Nulla è impossibile a Dio, che vuole che il peccatore si ravveda e viva. Nessuno può resistere al tuo amore di Madre. Tocca il loro cuore perché si ravvedano e si riconcilino con Dio Padre che li attende.
– tutte le persone ingannate da false opinioni e stordite da una propaganda martellante che pensando di perseguire il bene, perpetuano questo crimine. Attirale alla Verità.
– l’intera chiesa italiana, perché non rimanga inerme di fronte a questa sfida e sappia rispondere con intelligenza. Dona a quanti tentennano il coraggio e a quanti già combattono il tuo sguardo misericordioso e la tua umiltà.
– tutte le vittime di questa ideologia, i bambini, i giovani, le persone con ferite legate all’orientamento sessuale e dell’identità. Per loro sia ogni nostro sforzo, perché non si sentano abbandonati e non raggiunti dall’amore di tuo Figlio.
Amen»

Facebook Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.