Parma, coppia gay aggredita da una guardia con rottweiler

0
1453
Rottweiler
Rottweiler

Una coppia gay sarebbe stata aggredita da una presunta guardia giurata. Le vittime diffondono una lettera aperta per raccontare l’accaduto. Scatta la denuncia. Anche l’amico dovrà rispondere dell’accusa di omissione di soccorso.


Di Christian G. Moretti.

È il 25 luglio, una giornata torrida a Parma. Due ragazzi gay decidono di fare una passeggiata al parco insieme a un amico per sfuggire al caldo. Poi il triste epilogo, raccontato in una lettera aperta indirizzata a Sindaco e Consiglieri comunali.
“ Parcheggiata l’auto in parcheggio libero – scrivono –  abbiamo oltrepassato il cancello del Centro sportivo, nessun cartello di divieto di accesso”.
A quel punto, raccontano, si scatena l’inferno.

Le dinamiche.

Stando alla ricostruzione dei ragazzi, i due sarebbero subito stati aggrediti verbalmente dalla guardia giurata che avrebbe intimato loro di spostare l’auto.

“Un uomo con tuta a fasce fosforescenti e con un cane grosso al guinzaglio, tipo rotweiller, – raccontano i giovani – ci ha ingiuriato: “Le vostre schifezze le andate a fare altrove”. Ci ha intimato anche di spostare l’auto perché, per lui, dava fastidio alla sua famiglia.

Io mi sono rifiutato, urlandogli che non aveva nessuna autorità perché era una “guardia” abusiva.  E che avrei subito chiamato le forze dell’ ordine. Ma il tizio continuava a ingiuriare e ci veniva addosso con violenza. Siamo usciti per salire in auto, ma l’uomo ha aggredito il mio compagno, che per difendersi gli ha mollato dei pugni in faccia”.

L’attacco  del cane.

A quel punto, l’uomo avrebbe sguinzagliato e aizzato contro la coppia il suo cane.

“Il tizio – si legge – ha mollato il guinzaglio del cane aizzandolo contro noi due: “Carica! Attacca!”. Io sono stato morso al ginocchio sinistro, riportando non grave escoriazione. Giuliano, caduto 2 volte al suolo, riceveva calci e pugni e i morsi del cane. Riportando ferite in bocca e sul corpo.

Nel frattempo, l’amico dei due saebbe riuscito a scappare.

La denuncia.

Le vittime avrebbero poi perso le tracce dell’aggressore.
Hanno però sporto denuncia alle autorità locali. L’uomo sarebbe stato denunciato per ingiurie, aggressione fisica e verbale aggravata. Stessa sorte è toccata all’amico della coppia, denunciato invece per omissione di soccorso.

Facebook Commenti

commenti

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 2 =