Prima unione civile in Alto Adige, preside celebra nozze del suo prof

0
934
Fabio Madonna e Roland Girardi
I neosposi Fabio Madonna e Roland Girardi

A Sarentino, grande festa per la prima unione tra due insegnanti. E alla cerimonia insieme al sindaco un celebrante d’eccezione: il preside della scuola.


Anche l‘Alto Adige ha celebrato la sua prima unione civile. I neo uniti civilmente, Fabio Madonna, insegnante al liceo Carducci di Bolzano e l’architetto e insegnante Roland Girardi, sono stati accolti da una grande festa.

Chi ha celebrato le nozze.

A celebrare l’unione sono stati il sindaco di Sarentino Franz Locher e il preside del liceo di Bolzano Carducci, Andrea Pedevilla. “Questo evento – ha commentato durante la celebrazione Pedevilla – è un passo avanti importante non solo per le due persone direttamente coinvolte, ma per l’intera comunità: un riconoscimento di un diritto“.

Una grande festa.

Le nozze sono state accolte con grande entusiasmo dal paese. A partecipare, insieme ai parenti degli sposi, almeno la metà degli abitanti di Sarentino.
La banda locale ha accompagnato i festeggiamenti suonando in costume tradizionale.

Una dimostrazione di apertura.

Il sindaco ha precisato che, con questa unione, Sarentino ha dimostrato di non essere un luogo conservatore “come molti pensano”.

Facebook Commenti

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteMessico, bambino di dodici anni ferma il corteo omofobo
Articolo successivoOmofobia: Pooh in piazza a Verona contro le Sentinelle in Piedi
Flavia Viglione
Nata il primo Settembre 1990 a Roma. Laureata in Lingue e Letterature Europee e Americane e laureanda nel corso magistrale dello stesso indirizzo. Oltre a scrivere con motivazione per LGBT News Italia, mi interesso di traduzione e di temi antropologici, di cui scrivo due volte al mese su un’altra rivista on line. Per la mia laurea triennale, ho scritto una tesi sul “Sense of humor” in una prospettiva linguistica inglese, tesi in cui ho combinato entrambe le mie curiosità per la lingua e per l’antropologia. Progetto un periodo di studio per la mia prossima tesi all’estero.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × uno =