Usa – Sentenza storica. Corte Suprema riconosce principio costituzionale che estende matrimonio gay a tutti gli stati federali

0
258
Gay rights advocate Vin Testa waves a rainbow flag in front of the Supreme Court at sun up in Washington, Wednesday, June 26, 2013. Justices are expected to hand down major rulings on two gay marriage cases that could impact same-sex couples across the country. One is a challenge to California's voter-enacted ban on same-sex marriage. The other is a challenge to a provision of federal law that prevents legally married gay couples from receiving a range of tax, health and pension benefits. (AP Photo/J. Scott Applewhite)

Londra, 26 giu. – È giunta la sentenza tanto attesa della Corte Suprema Usa e si tratta di una svolta storica che estende il diritto alle nozze fra persone dello stesso sesso in tutto il territorio federale, obbligando di fatto i 13 stati che ancora non lo consentivano ad adeguarsi. Con una decisione 5 a 4, la Corte suprema americana ha stabilito che la Costituzione statunitense garantisce il diritto al matrimonio gay su tutto il territorio.

Finora la situazione era a macchia di leopardo. Oggi, appunto, la decisione, dopo cinque cause legali che erano state portate all’attenzione della corte e dopo decenni di attivismo e di battaglie per il matrimonio.

“Oggi e’ un grande passo nella nostra marcia verso l’uguaglianza”: e’ il primo commento con un tweet del presidente Usa Barack Obama che terrà un discorso alle 11 ore di Washington, le 17 in Italia, per congratularsi con gli attivisti “e con gli americani tutti”. Questo è un grande giorno anche per noi! (Agi)

Facebook Commenti

commenti

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 − 2 =